I dico rovineranno le donne

L'uomo è l'ultimo capriccio che la natura si sia concessa, (cioran) avete rimuginato gli iperborei di nietzche, vi siete messe le manette mentali di blake e ceronetti, dite di essere inquiete come pessoa, amorosamente frammentate come barthez, bene, ora però le donne van tutte fuori casa a "lavorare" che fa tanto autonomia, e il risultato è in casa niente più donne, ma manager che pensano alla famiglia a tempo perso, oggi abbiamo donne "parificate darwinizzate" (l'evoluzione della specie?) adattate all'ambiente del lavoro maschio-masculoso, s'immascoliscono, passatemi il termine poco ortodosso, gridano con chi grida, si fanno crescere il pelo sullo stomaco lungo cosi e fanno la ceretta alla lingua, si difendono aggredendo, mandano a quel paese chiunque e il marito a fottersi con una faccia di tolla mica da ridere, promettono la luna nel pozzo e non sanno che manco una stellina di natale c'è in quel pozzo, sennò soccombono a loro dire, non fanno carriera, non fanno strada nel mondo maschilista, donne che sfondano nel piccolo schermo, (è un modo edulcorato per dire peripatetiche) bucano meglio che fare il bucato, si grande fratellizzano dandola a chiunque, che sono donna io mica antica, femmine pedine burattine a vallettopoli e che prendono sonori ceffoni morali dai contadini della stalla, veline velenose e vipere manipolate dall'isola dei famosi, s'imbarcano con banchieri senza sapere che fanno, poi appena le mollano perché stufi di spupazzarsi una stronza s'incazzano, e mi fermo qui, il che la piaxa che la taxa che la staga caxa antico motto veneto mal s'adatta alla neo darwinizzata donna post-femminista, donne avete perso l'arte del comando a bassa voce, l'arte di ottenere qualsiasi cosa attraverso la dolcezza, l'arte di guidare l'auto pur sedendo a destra, insomma siete tutto fuorché donne, pazienza direte voi rappresentanti della categoria, mica vi accorgete che in famiglia non esiste più comunicazione, sono moderna parlo di cazzo di culo e di merda è tutto ciò che sanno dire queste campionesse della moderna donna, ben vengano i dico soprattutto nelle case dove nemmeno a part time ci trovi qualcosa che somigli ad una donna, e anche in quelle dove a giorni alterni vedi una cosa deambulare simile ad una donna col telefonino in mano che parla con chiunque fuorché con marito e figli, poi si lamentano se il marito mangia al ristornate il figlio gli risponde fatti i cazzi tuoi, e non gli importa un fico secco se di uomo non ce n'è più nemmeno uno, ma solo due strani transessuali anonimi, atipici particolari, due uomini magari dei quali nessuno dei 2 può dirsi davvero uomo, si caro cioran eterno ventenne, abbiamo sete di dolori, assaporata l'infelicità non sono mai sazie, è dall'odio di sa che emerge la coscienza, avevi torto però ci hai preso, la donna oggi persuasa dai tuoi sofismi di bastarsi dicendo basta ti ha dato ragione barthez, e allora ben vengano i dico tra donne che fanno gli uomini ma che non sono uomini, soprattutto nelle coppie uomo donna, vi rovinerete ma almeno avete i dico, buona fortuna donne e lesbiche, maschi e froci.


Pony_boy


p.s. non me ne vogliano le amiche mie e tutte le blogger da me linkate che si sentiranno irritate da questo post

I dico rovineranno le donneultima modifica: 2007-05-05T12:26:54+02:00da slave13c
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “I dico rovineranno le donne

  1. Io non mi sento affatto irritata,la penso come te.Basta fare un giro qui e accorgersi che di donne,ne sono rimaste ben poche.Rido qaundo dici che molte dovrebbero farsi la ceretta alla lingua,perchè è quello che penso anche io.Rido quando dici che ora le “donne” parlano solo di culi e maschi e scopate.Basta farsi un giro qui dentro…Sono per la maggior parte violente e volgari allo stremo,false come uno smeraldo venduto da un marocchino,ma se parli,la “strana” sei tu,se sei educata nell’esporre le tue idee,sei falsa,se non dici parolacce,non sei vera,sei antica,se ti limiti a osservare e a tacere per evitare altri ulteriori scontri,sei una “senza palle”.E tutto questo te lo dice una donna,schifata da tante donne che leggo qui dentro,perchè per fortuna quelle fuori me le scelgo.Un abbraccio Ros

  2. Il quesito che tu mi hai porto in risposta al mio post sul 1° Maggio rigiralo al vaticano e vedi cosa ti rispondono. La reazione sproprositata è la loro, non la mia. Per questo post invece penso che tu abbia ragione solo in alcuni casi e dico alcuni, del resto non condivido affatto la tua visione. Sono veramente poche quelle che possono riconoscersi nel tuo scritto. Io grazie al cielo conosco anche donne normali. Spero che tu non frequenti solo quelle del tipo che descrivi. Sgnaps

  3. No, quella che tu descrivi non è la donna ma la perversa pubblicità di chi vuol far apparir così la donna “moderna”, non escludo che effettivamente ci siano tali esempi, ma non è tutto lì e non è sempre così nè qui nè lì; personalmente sto provando ad “educare” l’uomo a vedere e gestire la donna, una donna che non conquista con aggressività nè con mascolinità ma perfettamente calata nella sua naturale femminilità; nn farmi ricordare tutte le volte che volevo dialogare e “lui” mi ha sempre risposto “non ho tempo, ne riparliamo, devi abituarti a fare senza di me”, e nel frattempo parlava al cell o andava con gli amici a cena senza voltarsi indietro a “vedere” il mio viso. Tuttavia credo ancora sia possibile che l’uomo si riconcilii con la donna, ma tutto dipende dalla consapevolezza di essere stati fatti come puzzle ad incastro, uno compensa il limite dell’altra e viceversa, e chi nn crede in questo allora non ha capito nulla del senso della vita. Le donne mascoline interpretano male un bisogno di farsi “sentire” da parte dell’uomo, nulla conquista più della dolcezza e niente riesce meglio per comprendere se non quelle parole prive di cattiveria e rancore. Ciao Oscar (pap)

Lascia un commento